Sviluppo di un sistema di gestione conforme alla ISO 45001:2018

Requisiti per un sistema di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro

Il tema della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro è uno degli elementi che più incide sul profilo di rischio dell’azienda ed è prioritario anche per la sua reputazione.

Il mercato richiede comportamenti sempre più virtuosi e gestioni sostenibili mentre l’ambito regolamentare inasprisce gli obblighi legali (TU 81, D.lgs 231).

Il 12 marzo 2018 è stata pubblicata la ISO 45001:2018, prima norma ISO per certificare i sistemi di gestione per la sicurezza e la salute sul lavoro che dall’11 marzo 2021 sostituirà la BS OHSAS 18001:2007, che non sarà quindi più valida.

La norma ISO 45001, pubblicata dall’International Organization for Standardization (ISO) nel marzo 2018, segna un passo significativo nello sforzo complessivo per migliorare in tutto il mondo il livello di salute e sicurezza sul lavoro.

Il nuovo standard ISO 45001 specifica i requisiti per un sistema di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro (ssl) e fornisce una guida per il suo utilizzo, al fine di consentire alle organizzazioni di predisporre luoghi di lavoro sicuri e salubri, prevenendo lesioni e malattie correlate al lavoro, nonché migliorando proattivamente le proprie prestazioni relative alla SSL.

A differenza della OHSAS 18001 che si focalizza sulla gestione dei pericoli OH&S e altre questioni interne, la ISO 45001 si concentra sull’interazione tra un’organizzazione e il suo contesto di business aprendo ed allargando i confini aziendali della sicurezza.

Le novità ed i temi chiave introdotti dalla nuova norma possono essere così sintetizzate:

  • High Level Structure (HLS) – Trattandosi di una norma ISO è stata sviluppata secondo le linee guida dell’High Level Structure (HLS) garantendo quindi un allineamento completo con gli standard ISO di nuova generazione come la ISO 9001:2015 e ISO 14001:2015 così da facilitare l’adozione di sistemi di gestione integrati, sempre più richiesti da aziende e stakeholder dei diversi settori

  • Contesto – introdotto il concetto di contesto con l’obiettivo di elevare la progettazione del sistema a livello di visione strategica. Viene riconosciuto il ruolo del Sistema di Gestione quale strumento di gestione nel quadro delle più ampie problematiche dello sviluppo sostenibile (di natura quindi anche sociale ed economica), riconoscendo la necessità, ai fini della sua efficacia, che esso tenga in adeguata considerazione il contesto complessivo (INTERNO ed ESTERNO E LE ASPETTATIVE DELLE PARTI INTERESSATE RILEVANTI), nell’ottica di considerare le tematiche in materia di sicurezza sul lavoro non più come un fattore limitante per le aziende, bensì un elemento di competitività

  • Processi – Orientamento a ragionare per processi e non per procedure

  • Leadership e partecipazione dei lavoratori – Obiettivo di rafforzare la relazione tra gestione della salute e sicurezza ed il core business dell’organizzazione. Si afferma chiaramente come il successo di un SGSSL dipenda dall’impegno di tutti i livelli e di tutte le funzioni dell’organizzazione con partecipazione attenta, attiva e consapevole di tutti i lavoratori

  • Pianificazione, Rischi e Opportunità – Rispetto ai metodi e alle prassi adottati con il precedente standard, il percorso di analisi per pianificare obiettivi e attività del SGSS deve prendere in considerazione l’elemento del rischio in modo molto più approfondito di quanto finora non abbiano fatto le organizzazioni certificate, sia rispetto alle conseguenze per la salute e sicurezza dei lavoratori, sia – e questa è la novità introdotta – rispetto alle conseguenze per l’organizzazione, in termini di implicazioni per l’operatività e in generale per il business dell’azienda

  • Flessibilità dell’aspetto documentale – Alle Organizzazioni è attribuita maggiore libertà nella gestione della documentazione del Sistema di Gestione, al fine di renderla adeguata alla realtà aziendale e al passo con i tempi. Con il termine «Documented information» si intende infatti l’insieme della documentazione prevista dal sistema unitamente allo strumento attraverso cui essa è resa disponibile aggiornata e controllata

Obiettivo

Soluzioni aiuta le aziende nello sviluppo, adozione e certificazione di sistemi di gestione conformi alla ISO 45001:2018 attraverso la definizione di piani di lavoro personalizzati che prevedono una sequenza di fasi e l’adozione di metodologie validate dai principali Enti di Certificazione e consolidate nel tempo.

Gli interventi proposti da Soluzioni per l’implementazione o adeguamento dei sistemi sicurezza in conformità alla ISO 45001 si basano sugli elementi chiave definiti nella sezione «i sistemi di gestione – il nostro approccio» e sono finalizzati ad ottenere i seguenti obiettivi specifici:

  • Snellimento delle procedure e razionalizzazione della documentazione aziendale attraverso l’Integrazione del sistema sicurezza con i principali sistemi di gestione presenti in azienda (ISO 9001, ISO 14001, MOGC 231)
  • Rafforzamento del MOGC 231 attraverso lo sviluppo di un sistema di gestione ISO 45001 che prevede richiami, integrazioni e correlazioni puntuali con i requisiti previsti dal modello (MOGC 231) al fine di rafforzarne la coerenza ed evidenziarne l’adeguata applicazione.
  • Integrazione dei rischi in ambito ISO 45001 con eventuali analisi condotte in azienda in altri ambiti (ERM, D.lgs 231, TU 81, ISO 9001, ISO 14001) al fine di rendere possibile la definizione di un elenco di priorità di intervento tra rischi di natura diversa.
  • Allineamento degli obiettivi sicurezza con la pianificazione strategica attraverso l’integrazione dell’analisi del contesto e degli stakeholder
  • Integrazione della sicurezza nel business: Integrazione dei requisiti del sistema di gestione in tutti i processi di business dell’organizzazione al fine di migliorarne l’applicazione ed evitare le duplicazioni

I benefici potenziali per un’organizzazione, derivanti dall’attuazione di un sistema di gestione conforme alla ISO 45001 sono:

  • Aumento delle proprie prestazioni in ambito SSL
  • Rispetto degli obblighi di conformità legali e volontari applicabili
  • Assicurare il mercato e gli stakeholder sulla sostenibilità aziendale
  • Facilitare le opportunità per accrescere la soddisfazione di tutte le parti interessate
  • Capacità di ridurre gli infortuni, affrontare rischi, minimizzando gli effetti negativi e cogliendo gli effetti associati al contesto e agli obiettivi
  • Aumentare la competitività attirando gli investitori e abbassando le barriere commerciali del business
  • Ottenere riconoscimento del mercato affermando le capacità dell’azienda in tema di tutela della salute e dei lavoratori